Header image ARCHIVIO DEL TEMPO CHE PASSA
RIGNANO SULL'ARNO
Indagine di archeologia umana e sociale
line decor
  
line decor
 
 
 
 
 
 
 
Spigolatura... di LUGLIO


ALMANACCO RIGNANESE
LUGLIO
– È il settimo mese dell’anno secondo il calendario gregoriano. Era il quinto mese del calendario degli antichi romani che chiamavano il mese Quintilius - quinto. Il Senato romano ribattezzò il mese come Julius (luglio) in onore di Giulio Cesare, nato il 12 luglio.

ACCADEVA A RIGNANO TANTO TEMPO FA...
* Il 13 luglio 1626 un rappresentante dei Capitani di Parte scriveva che «.. arrivammo aponte arignano ci fu mostro la pila di mezzo, quella che regge li dua archi e ci fu detto che sotto laqua la detta pila era vota. Andai innavicello e tentamo la detta pila e trovamo una buca in detta pila grande di maniera che vi entrava una pertica di lunghezza di braccia 8 e ci fu detto da uno pescatore che lui ci entrava ritto e poi distendeva la pertica del navicello senza trovare la fine e in tal luogo vi sono 8 braccia di aqua affonda e vista la parte della pila che guarda inverso ponente la quale minaccia rovina e si vede mossa e pelata e se andasse quella parte andrebe giù tutto il ponte che sarebbe un danno di più di 20.000 scudi e ha rimediare bisogna in quella parte fare una palafitta di pali di castagnio di una lunghezza di b. 14 ailmeno quali si tochino e sieno bene achomodati e poi si facia la sua cassa e poi si riempia di getto buono e bene pillato aciò si riempia benissimo e sara il rimedio sicuro buono pure che la palata sia bene armata chon buone traverse e benissimo confitta e la spesa sara di scudi 700.» Riparo che… non durò molto!

ED ANCORA
* ESPLORATORI FISCALI: Il 18 luglio 1789 l’assemblea comunale nominò «gli “informatori” per prendere notizie delle famiglie stanziate nei vari popoli, e procedere al nuovo Reparto per la Tassa di macine, in ossequio al Motuproprio del 9.3.1789.»  In base a questo, furono fatti cinque gruppi con più popoli disponendo una persona per ciascun gruppo, con il compito di riferire al Magistrato l’atto del Reparto da farsi per detta Tassa. Ognuno degli Informatori percepì un salario variabile da tre a cinque Lire (in base all’ampiezza del territorio assegnato).

ACCADEVA A RIGNANO NELL’OTTOCENTO
* A luglio 1837 ecco il progetto del nuovo scalo di Rosano che si dice di istituire una “comoda barca” dato lo spazio che intercorre fra la “cosiddetta nave di Volognano e l’altra delle Gualchiere, al posto del barchetto esistente presso il Monastero. Nel tratto infatti solo piccoli barchetti atti a servire i pedoni o le bestie da soma”, mentre le relazioni fra le due comunità sia di commercio che di agricoltura sono frequentissime

ACCADEVA A RIGNANO NEL NOVECENTO
* L’8 luglio 1907 una violentissima grandinata colpì buona parte del territorio e il consigliere Odett Santini propose la sospensione delle tasse ai contadini più colpiti. I danneggiati furono 148: 30 persero tutto il raccolto, 25 ne persero 3/4, 46 la metà, 32 1/3 e 15 ne persero un quarto. Sempre con un occhio al Bilancio, fu decisa una commissione che avrebbe appurato i danni per poi emettere un sussidio adeguato a questi e allo stato dei contadini.

PAROLE DI UN TEMPO
Pillare – Pestare la terra o altro per mezzo del pillo (gross mazza di legno a due manici).

FRASE DEL MESE
Così, quando la sera si fa eterna ed è luglio,
ogni cosa esprime una multipla, sfuggevole presenza. (Álvaro Valverde)